GIARDINO Il giardino e il terrazzo degli odori

Il Giardino del Museo Villoresi riunisce più di 80 piante aromatiche diverse. Le piante completano e arricchiscono il percorso del Museo e permettono di scoprire il fascino del profumo emanato direttamente da foglie e fiori, ma anche dalle scorze dei frutti o dalle bacche.

Molte di esse, come la Cannella o la Michelia Champaca si sviluppano fino a diventare alberi, ma nel nostro clima non potrebbero crescere adeguatamente e quindi abbiamo scelto di tenerle in vaso.

C’è una una collezione di agrumi, che comprende bergamotto, limone e mandarino, ma anche l’inusuale Citrus Hystrix , piuttosto che lo Yuzu, il cosiddetto arancio giapponese: classici fondamentali quali la rosa – Rosa Damascena e Rosa Centifolia, le due varietà impiegate in profumeria – la gardenia o il gelsomino – Grandiflora e Sambac. Ma anche l’Olea Fragrans, l’osmanto che in Toscana fiorisce due volte all’anno, il Frangipane, il Vetiver, il Patchouli e molte altre ancora.

MAGGIO-GIUGNO Questo mese nel giardino

La riapertura del giardino comporta sempre numerose operazioni: le piante che sono state tenute all’interno , come il Frangipane, il Patchouli o la Cannella, vengono riposizionate all’aperto, mentre gli agrumi, che sulla nostra terrazza prima dell’inverno sono stati riuniti e protetti con stuoie e appositi tessuti, vengono riaperti e rimessi nella loro posizione, rivelando l’intensa fioritura sviluppata nei mesi invernali.
Non è il momento di effettuare grandi interventi, ma si possono asportare cime e rametti secchi, lavorare leggermente la terra e concimarla in modo naturale, ad esempio con l’uso dei lupini tritati.

Fioriture

  • Tra le prime a fiorire ci sono le violette: è dalle foglie che si ottiene la preziosa assoluta, anche se tutti conosciamo l’aroma inebriante e intenso dei fiori.
  • la ricca fioritura degli agrumi, che portano contemporaneamente fiori e i frutti cresciuti durante l’inverno. Ad esempio bergamotto, cedro e pompelmo, il Combava, il cedro, la limetta e lo yuzu.
  • E’ anche il momento della fioritura degli Iris, che dura fino a circa metà Maggio.
  • La Calendula ha un bel colore arancione: una pianta semplice, che tuttavia ha molte proprietà terapeutiche e dalla quale si ricava un olio essenziale delicato.
  • Il Lillà , con i suoi bei fiori a grappolo, ha una ricca fioritura: esiste di più colori, il nostro è un viola chiaro pallido.